-->
×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: public_html/modules/mod_vina_awesome_image_slider/samples/

Consigli e curiosità
Strumenti

#INDOVINACHIVIENEACENA non è quiz ma la formula dell’iniziativa promossa da Giuseppe Di Martino, proprietario de Il Pastificio dei Campi  e de Il Pastificio G. Di Martino a Gragnano.

Una volta al mese, nella sala di degustazione de Il Pastificio dei Campi, dieci, undici ospiti siedono intorno a un tavolo mentre lo chef di casa, Peppe Guida, stella Michelin per l’Osteria di Nonna Rosa, e un collega straniero, membro dell’associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe, cucinano per loro.

Gli ospiti presenti, godono della vista privilegiata sulla cucina, che gli consente di ammirare la destrezza, la creatività degli chef all’opera, avendo l’incredibile opportunità di carpirne qualche segreto da riproporre nella cucina a casa propria. Meravigliosi primi piatti abbinati ai migliori Champagne. Un momento conviviale, in cui persone, a volte provenienti da paesi diversi, si riuniscono attorno a un tavolo e si conoscono, si raccontano attraverso la pasta.

Giuseppe Di Martino spiega:« Pastificio dei Campi è il ‘tempio’ della pasta dove chef di diverse nazioni, arrivano per apprendere tecniche e confrontarsi. C’è grande attenzione da parte degli sloveni, francesi, tedeschi, olandesi, della televisione iraniana, croata e malesiana.»

L’obiettivo di questi eventi è, infatti, far conoscere la storia, le fasi produttive, le varie trafile e le molteplici interpretazioni che un prodotto di eccellenza del nostro made in Italy, può assumere all’interno di una qualsiasi tradizione culinaria.

Così è accaduto ad aprile, per il giovanissimo chef spagnolo Jordi Vidal, che a soli 28 è proprietario di due ristoranti in Catalunya, di cui uno di nuovissima apertura a Lleida: l’Espurna. Nei suoi piatti ha coniugato la tradizione italiana della pasta con i sapori sensuali, ricchi ed intensi della sua Spagna.

Con tale ‘spirito’ cosmopolita, Giuseppe Di Martino ha concepito il Seafront Pasta Bar, a P.zza Municipio n°1, Napoli, che considera «un punto di arrivo e di partenza per un produttore di pasta della provincia.»

Il locale di fronte al porto di Napoli, accoglie i passeggeri delle navi che desiderano assaggiare un piatto di pasta.

«Stupiamo i turisti con un ‘pasta bar’ come se fosse un sushi bar di sapore asiatico ma anche metropolitano ed internazionale» commenta Di Martino «però, li rassicuriamo con la tradizione, quindi con uno spaghetto al pomodoro.»

Per Giuseppe Di Martino è importante l’attenzione alla cucina gourmet, di sviluppo, di ricerca, affinché la pasta non risulti mai banale, ma «lo spaghetto al pomodoro è la vera avanguardia.»

 E per l’appuntamento di maggio che avverrà questa sera, martedì 15 maggio, lo chef che si esibirà con lo chef Guida sarà Marcello Trentini, classe 1977 del ristorante torinese Magorabin.

 

Maria Rosaria Gandolfi

Photo  Alessandra Farinelli

You don't have any slide!