-->

In vino veritas
Strumenti

Un’iniziativa che già sta riscuotendo un notevole successo e che si inserisce all’interno della felice stagione della birra nel nostro bel paese. I dati sono incoraggianti anche se la strada da percorrere è ancora lunga. In Italia il prodotto birra vanta nei consumi un tasso di crescita superiore sia al vino che ai superalcolici. È un mercato che contribuisce per oltre 1 miliardo di euro annui alla creazione del valore aggiunto nazionale e negli ultimi anni i microbirrifici si stanno diffondendo a macchia d’olio su tutto il territorio italiano, fino a superare le 445 unità produttive. Sono ormai tante le imprese che si pongono a stretto contatto con il territorio circostante prediligendo una distribuzione locale grazie anche ai cosidetti brewpub, ossia dei locali annessi all’impianto di produzione dove poter consumare la birra.

Insomma, cosa aspettate a votare? Basta andare su www.italianbeerawards.com e scegliere la propria birreria preferita. Tra le nomination per la migliore beer firm vi è anche il birrificio Sorrento di Sant’Agnello; per il miglior pub/birreria l’Ottavonano di Atripalda ad Avellino mentre Bir Sciò di Quarto gareggia per conquistare il titolo di migliore beershop del 2013. Che vinca il migliore. Prosit!