-->

#milluminodicibo
Strumenti

 

Sarà il MANN a ospitare l'edizione 2018 di Un'Altra Galassia, la manifestazione dedicata alla letteratura che si svolgerà il 4 e 5 maggio.

Un’Altra Galassia è nata otto anni fa dall’omonima Associazione formata da Rossella Milone, Valeria Parrella, Pier Luigi Razzano e Massimiliano Virgilio sulla scia del ricordo di Galassia Gutenberg, storica fiera di Napoli fino al 2009, con la prospettiva di colmarne la lacuna lasciata e far uscire la parola scritta dalle librerie e biblioteche riportandola tra la gente.

 Lasciare entrare la città e i suoi lettori nell'officina dello scrittore, mettere in relazione le opere d’arte presenti in uno dei musei archeologici più prestigiosi al mondo con gli scrittori, ai quali è stata offerta l’opportunità di scegliersi uno spazio all’interno del museo che diventerà il palcoscenico del loro incontro con i lettori.

 << È naturale per il MANN – ha dichiarato il direttore Paolo Giulierini – dimora di papiri egizi, epigrafi greche e romane, statue della Villa dei papiri, che ha restituito l'unica biblioteca completa dell'antichità classica, confrontarsi con scrittori attuali. Quelle voci imprigionate nei tanti monumenti continuano a vivere nella letteratura contemporanea, che è figlia di quella antica. Non a caso uno degli Ambasciatori del Mann è Erri De Luca>>.

 << Un’Altra Galassia è una delle cose più belle a cui mi dedico nella vita. È liminare ai miei due amori: Napoli e la scrittura. Sono i giorni in cui esse si incontrano davvero. La scrittura incarnata dai grandi autori, i classici che vengono evocati, e poi la città. Il senso dionisiaco che essa trasmette reinterpretato, rivisto. Per l'ottava edizione di Un’Altra Galassia siamo felicissimi di varcare l'ingresso del MANN, il più bel museo della magna Grecia, che, al chiuso delle sue sale, racconta tutto ciò che vi è fuori. Come la festa che inventiamo ogni anno, così il patrimonio del MANN racconta chi siamo. Sono i giorni dell'orgoglio per noi, e sono i giorni della festa per i lettori>>. Così Valeria Parrella, tra gli ideatori e organizzatori, dediti alla manifestazione in modo totalmente gratuito.

 Il Programma

 

Venerdì 4 maggio, il Festival si apre con un reading speciale per Anna Maria Ortese a vent’anni dalla scomparsa della scrittrice avvenuta nel 1998.

Venti scrittori, a partire dalle 20, sui gradoni dello scalone monumentale, si alternano nella lettura di Grande via, racconto contenuto nella raccolta L’Infanta sepolta, uno dei tanti atti di amore rivolti a Napoli dalla Ortese. A questo omaggio hanno aderito fin da subito alcune delle più talentuose e importanti penne del panorama letterario napoletano o legato alla città di Napoli.

 

A seguire (ore 21,30), nel Giardino delle Camelie, per il secondo anno torna l’indianata, il format che prevede il reading di uno scrittore al quale è stata affidata totale libertà di interrompere la lettura della storia quando vuole: per farlo proseguire qualcuno del pubblico dovrà bere un bicchiere di vino. Protagonista sarà Marco Rossari, che leggerà alcuni brani tratti da Nel cuore della notte, appena uscito per Einaudi. L’incontro sarà accompagnato da una degustazione di vini offerta dalle Cantine di Solopaca. A chiudere la prima giornata dell’ottava edizione di Un’Altra Galassia, come nella migliore tradizione “galattica”, ci sarà la prima delle due sedute spiritiche d’autore in programma. Nella Galleria Farnese, aggirandosi tra la statua di Pan e Dafni, Chiara Valerio evoca lo spirito della scrittrice britannica Virginia Woolf (ore 22,30).

 Sabato 5 maggio

La seconda giornata di Un’Altra Galassia si apre nello splendido Salone della Meridiana, con l’evento Mann al MANN, incontro speciale realizzato in collaborazione con Goethe-Institut di Napoli. Lo scrittore Paolo Di Paolo, in uno dei luoghi più suggestivi del MANN, evocherà l’opera e la figura di Thomas Mann (ore 20).

A seguire (ore 21), lo scrittore emiliano Valerio Massimo Manfredi dialogherà con il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Paolo Giulierini, nella sala del Plastico di Pompei. Alle 22,30, nella sala della Villa dei Papiri, Stefano Bartezzaghi chiuderà l’ottava edizione di Un’Altra Galassia evocando lo spirito di David Foster Wallace tra le statue dei corridori di Ercolano.