-->

Essere e benessere
Strumenti

Una pizza al giorno leva il medico da torno! Guglielmo Vuolo,  maestro pizzaiolo di Eccellenze Campane ed Eccellenze Campane Mare, ha inaugurato con lo staff di Nutrire La Vita un nuovo rivoluzionario progetto: la pizza della salute a  supporto della cura di diverse patologie.

Paolo Scudieri, presidente di Eccellenze Campane in via Brin a Napoli, ha sostenuto l’iniziativa del maestro pizzaiolo napoletano, inserendo a partire dallo scorso marzo la pizza della salute nel menù stagionale di Eccellenze Campane Mare. Cinque varianti gustose con i prodotti del territorio interpretati a supporto di condizioni alimentari particolari. Nascono così VITA per il benessere in gravidanza con crema di Ricotta di Bufala ai pinoli tostati, curcuma, fiori essiccati e olio di noci; ERACLE per l’attività sportiva con bresaola di Bufala, portulaca, Cacioricotta del Cilento e olio di noci e zeste di limone; TIRESIA con Pomodoro del Piennolo del Vesuvio, aglio dell’Ufita, origano dei Monti Alburni, alici fresche e semi di canapa; POSEIDON per il meteorismo e il gonfiore con pomodoro confit allo zenzero, prosciutto crudo di Nero casertano, riccioli di sedano, olio al peperoncino e curcuma; infine FAUSTUS per ansia e stress con fior di latte, pesto rosso di basilico, pinoli e mandorle tostate.

La pizza della salute alimenta il continuo fermento  che interessa la pizza napoletana da quando poco più di dieci anni fa si sono accesi i riflettori sul prodotto, simbolo multiforme di un città vestita da Arlecchino e con la fame e Pullecenella.  Chi lamenta gli eccessi della contemporaneità, le scelte apparentemente lontane dalla tradizione sventolata come un vessillo ideologico nella Patria dell’immobilismo, dimentica i guazzabugli immangiabili, i macigni d’impasto non lievitato che eravamo costretti a sopportare nelle pizzerie napoletane fino a qualche decennio fa, l’odore di cartone bruciato e la scarsa qualità dei condimenti. Convegni, seminari, festival, associazioni, contro associazioni, fazioni, fan club e persino manifestazioni: chi rinnega oggi la strada percorsa, tradisce la storia recente fatta di progressi innegabili per il prodotto pizza napoletana e la sua comunicazione nel mondo. La pizza della salute rientra in questo percorso di crescita e costruzione d’identità di un prodotto in cammino sulla strada del riconoscimento come Patrimonio culturale immateriale dell’umanità Unesco.

Guglielmo Vuolo è uno dei fautori di questa evoluzione, non nuovo a scommesse e arditi esperimenti, come la pizza all’acqua di mare purificata della Steralmar di Bisceglie. Un prodotto che al semplice desiderio di sperimentazione unisce esigenze salutistiche, come la riduzione del sodio e la necessità di oligoelementi presenti in un ingrediente ricco come l’acqua marina. Questa attenzione verso la bioterapia nutrizionale e l’interazione tra medicina classica e omeopatia, stimolata dall’incontro prolifico con lo staff di Nutrire la Vita, alimenta le speranze di chi desidera preservare lo stato di salute dell’individuo attraverso l’impiego razionale degli alimenti e delle loro associazioni.

La pizza della salute è un prodotto innovativo, capace di fondere il gusto e il piacere della tavola con le esigenze nutrizionali di una popolazione sempre più attenta all’equilibrio tra cibo e salute.  Non resta che assaggiarle e provare!

L.O.